Sicilia – Finanziamenti per tirocini delle professioni ordinistiche

Sicilia – Finanziamenti per tirocini delle professioni ordinistiche

pubblicato in: Finanza agevolata | 0

Pubblicato l’Avviso per il finanziamento di tirocini obbligatori e non obbligatori delle professioni ordinistiche.

Con il presente Avviso la Regione Siciliana intende attivare, in via sperimentale, un’azione di sostegno alla formazione professionale e all’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani professionisti operanti nel territorio della Regione Siciliana, attraverso la  concessione di indennità di partecipazione per lo svolgimento di tirocini obbligatori e non obbligatori nell’ambito delle professioni ordinistiche.

Termini e modalità 

La durata massima del periodo ammissibile a finanziamento è al massimo di 12 mesi di tirocinio sia per quelli obbligatori che per quelli tirocini non obbligatori. Nel caso di tirocini già in corso l’ammissibilità del finanziamento è riconosciuta a partire dalla data di approvazione della graduatoria dei soggetti ammessi purché il periodo di svolgimento rimanente del tirocinio sia non inferiore a 6 mesi.

Nel momento della presentazione della domanda di ammissione al contributo da parte del soggetto ospitante, il tirocinante deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) essere residente o domiciliato nel territorio della Regione Siciliana;

b) avere un’età compresa tra i 18 anni (compiuti) e un’età non superiore a 35 anni (36 non compiuti);

c) aver conseguito un voto di laurea minimo di 90/110 o, per le professioni che richiedono il conseguimento del diploma di scuola superiore, un voto di diploma minimo di 70/100;

d) non aver riportato condanne penali e non aver procedimenti penali in corso;

e) essere nella condizione di non occupato;

f) non avere in corso un contratto di lavoro subordinato o parasubordinato o autonomo con il soggetto ospitante;

g) per le professioni in cui è previsto il tirocinio obbligatorio, essere regolarmente iscritto al registro dei praticanti presso un Ordine o Collegio professionale nell’ambito della Regione Siciliana;

h) non essere ancora iscritto all’ordine/collegio/albo al quale il tirocinio si riferisce, né aver superato l’esame di stato per l’iscrizione allo stesso; l’iscrizione/preiscrizione all’ordine/collegio/albo per il quale il tirocinio viene finanziato o il superamento dell’esame di stato determina l’automatica conclusione del periodo di tirocinio.

Contributo

Al tirocinante è riconosciuta un’indennità di partecipazione per lo svolgimento del tirocinio professionale pari nel complesso a € 600,00 mensili lorde per un periodo della durata massima di 12 mesi.

Questa indennità è corrisposta solo al raggiungimento minimo per ciascun mese del 70% delle ore previste mensilmente dal percorso di tirocinio. Il tirocinante, al fine di documentare le ore di attività svolte, dovrà controfirmare i registri presenza (cfr. art. 5. 2) firmati dal soggetto ospitante.

Il tirocinante ha diritto a una interruzione del tirocinio per malattia, infortunio e maternità che può protrarsi per un periodo pari o superiore ad un terzo della durata del tirocinio medesimo. Il periodo di sospensione non concorre al computo della durata complessiva.

L’indennità di partecipazione è erogata con cadenza semestrale al tirocinante dall’Amministrazione regionale, a mezzo bonifico bancario o domiciliato presso Poste Italiane SpA, a seguito della trasmissione da parte del soggetto ospitante della richiesta di pagamento del tirocinante con annesso il registro di presenza firmato dal tirocinante e dal tutor professionale e dell’avvenuta verifica della documentazione ricevuta da parte dei servizi dell’amministrazione regionale competente.

 

It's only fair to share...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin